home italiana

Lo scopo del mio lavoro è di aiutare le persone provenienti da culture diverse a communicare in maniera efficace.

La mia esperienza di vita personale e professionale in sette paesi diversi mi ha consentito di osservare le differenze nei modi di communicazione e di imparare a superare le barriere culturali per raggiungere un’intesa communicativa e l’inserimento in una nuova società.

La mia esperienza professionale è basata sulla communicazione visiva, sulla localizzazione, sulla mediazione e la consulenza interculturale. In tutti questi ambiti, la creatività è di grande importanza perchè richiede apertura mentale verso l’estraneo e l’accoglienza di ciò che sembra apparentemente strano – due tratti essenziali per la communicazione efficace tra culture diverse. Per questo motivo adopero metodi creativi nel mio lavoro.

Ho un Master in studi interculturali e sono una mediatrice accreditata presso la School of Psychotherapy and Counselling Psychology della Regent’s University a Londra. Come mediatrice faccio parte del gruppo di mediatori Oneresolve (www.oneresolve.ie) e del comitato di esperti per la mediazione interculturale come anche il comitato amministrativo del ÖBM (Associazione Austriaca di Mediatori).

Ho presentato la mia ricerca all’Institute for Cultural Diplomacy a Berlino le mie pubblicazioni trattano del ruolo della creatività nella communicazione interculturale, come anche degli aspetti psicolinguistici durante le mediazioni interculturali.

Insegno “Consapevolezza dell’identità”, competenze interculturali e communicazione interculturale modulo per studenti universitari e professionisti.

La mia offerta di consulenza interculturale include seminari adattati ai bisogni specifici di aziende, organizzazioni e privati per affrontare situazioni interculturali.Questi includono anche la gestione conflittuale. Nel caso esistano già dei conflitti, cerco di aiutare a sviluppare delle soluzioni adatte e di creare la base per una communicazione efficace. Le situazioni possono essere di vari tipi, dai conflitti interculturali tra dipendenti all’interno delle aziende, o con clienti esteri, così come anche problemi di comprensione nell’ambito privato, come per esempio tra coppie multiculturali. Adopero anche la mediazione interculturale e dei seminari per scopi integrativi.

Ritengo che il ruolo della lingua sia di grande importanza nella mediazione interculturale. La possibilità di espressione delle proprie emozioni nella madrelingua ha un valore che non dovrebbe mai essere sottovalutato. Aparte l’italiano, parlo l’inglese, il tedesco, lo spagnolo, il francese e il portoghese. Nei casi in cui il cliente in questione parli un’altra lingua, lavoro con assistenti di lingua.

Offro anche corsi di preparazione culturale per impiegati di aziende che vengono trasferiti all’estero. Anche le loro famiglie possono essere coinvolte, per essere preparate alla nuova cultura che le aspetta. Lo scopo dei corsi di preparazione è di ridurre lo stress iniziale e di agevolare l’adattamento e l’inserimento culturale.